iPhone_6_camera_rear

Oggi parliamo di iPhone 6S: il fratello “potenziato” del melafonino uscito lo scorso settembre.

Come di consuetudine Apple il prossimo melafonino dovrebbe apportare miglioramenti solo dal punto di vista software e magari con qualche optional in più, lasciando l’hardware e il design parzialmente o totalmente immutato.

Le caratteristiche tecniche sono ovviamente ancora sconosciute ma dal web cominciano ad arrivare i primi rumors.

Secondo un rapporto pubblicato da Tech News Taiwan iPhone 6s sarà dotato di un touch screen con tecnologia “Force Touch” e di 2gb di RAM.

Avete sentito proprio bene, Apple avrebbe intenzione di portare a 2 gb il quantitativo di RAM nella prossima generazione di iPhone. Secondo quanto riportato da TechNews Taiwan, la società di Cupertino utilizzerà per i suoi smartphone una veloce RAM LPDDR4 che offrirà un minor consumo energetico ed un incremento delle prestazioni rispetto all’attuale LPDDR3 RAM (1GB) utilizzata negli attuali iPhone.

Invece, per quanto riguarda la tecnologia “Force Touch” presumiamo, o almeno ci auguriamo, venga adottato  lo stesso schermo visto su Apple Watch in grado di distinguere fra le pressioni veloci e le pressioni più forti: ossia il riconoscimento della pressione prolungata sul display, che diversificherebbe molto l’esperienza di iOS 9. Questo sistema aprirebbe un ventaglio di nuove possibilità anche se non sono ancora chiare le modalità con le quali Apple potrebbe implementata questa funzionalità su iPhone dato che l’Apple Watch utilizza un display OLED flessibile combinato con elettrodi che riconoscono il livello di pressione.